Erba medica: una pianta ricca di sostanze nutritive

Erba medica: una pianta ricca di sostanze nutritive

Questa umile pianta di leguminose nutre da secoli il bestiame, in particolare i ruminanti, ed è anche una specie molto apprezzata dagli agricoltori, che la piantano in terre incolte perché agisce come fertilizzante naturale.

Proprietà benefiche

Ma non mancano anche proprietà veramente benefiche per l’uomo, tra le quali spiccano:

  1. Per il sistema digestivo : la sua ricchezza di enzimi facilita la digestione, aiuta a digerire meglio i grassi e previene i gas. È anche un alleato contro le ulcere e la gastrite. Grazie all’alto contenuto di fibre, facilita il transito intestinale.
  2. Per la coagulazione del sangue : contiene cumarina, un composto antipiastrinico che aiuta a prevenire i trombi nelle arterie. E fornisce anche vitamina K, che aiuta a prevenire emorragie o lividi.
  3. Per problemi ormonali : i suoi isoflavoni aiutano a controllare i disturbi come i disturbi mestruali e quelli della menopausa.
  4. Per la ritenzione idrica : molti dei suoi nutrienti contribuiscono insieme ad alleviare il gonfiore dei tessuti.
  5. Per colesterolo alto : la presenza di molte fibre riduce l’assorbimento del colesterolo dal cibo.
  6. Per le ossa e i denti : fornisce quantità significative di calcio e anche di vitamina D, che aiuta a fissare quel calcio alle ossa. Pertanto, è di grande aiuto per prevenire l’osteoporosi.
  7. Per reumatismi e artrite : ha componenti che combattono l’infiammazione, benefico per le persone con malattie reumatiche.
  8. Per il raffreddore : le alte dosi di vitamina C che fornisce possono aiutare a combattere alcuni sintomi di raffreddore e influenza.
  9. Per le infezioni urinarie : i suoi composti antinfiammatori e diuretici sono anche utili per combattere la cistite e altri disturbi del sistema urinario.
  10. Per l’anemia sideropenica : è una pianta eccezionalmente ricca di ferro . 


Le persone affette da malattie reumatiche possono fare un’infusione con i semi ( senza germinazione) per migliorare i loro disturbi.

Come deve essere consumata?

  1. I germogli di erba medica possono essere consumati crudi, conditi con insalata.
  2. Puoi comprare la pianta essiccata, per fare le infusioni.
  3. Lo troverai anche in capsule di estratto in polvere.

Coltiva i germogli di erba medica a casa

  1. Compra una busta di semi di erba medica.
  2. Versali in un grande barattolo di vetro. Aggiungi acqua di rubinetto (tre volte il volume dei semi).
  3. Lascia riposare il barattolo in un luogo buio e caldo durante la notte.
  4. Al mattino, getta via l’acqua e risciacqua i semi. Aggiungi nuovamente la stessa quantità di acqua.
  5. Ripeti l’operazione per diversi giorni di seguito, fino a quando i semi germinano e i germogli raggiungono i tre centimetri circa. Posiziona il barattolo in un punto luminoso durante il giorno in modo che le foglie diventino verdi. Quando sono pronti, possono essere rimossi dall’acqua e consumati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...